venerdì 11 maggio 2018

tappeti


I tappeti arredano e completano un locale, c’è chi li odia e chi li metterebbe ovunque, credo che il segreto sia abbinari bene con il resto dell’arredo in modo che lo completino.
Oltre che davanti al divano , si possono mettere sotto al tavolo da pranzo, nei corridoi e davanti al letto.


Per andare sul sicuro puntate su un tappeto tinta unita, con quello soprattutto se in un colore chiaro o neutro non potete sbagliare, si abbina a qualsiasi tipo di stile 
(in questo caso l’ambiente è luminosissimo e si può osare un colore molto scuro senza incupire il locale)



Sono molto importanti le dimensioni del tappeto che per non dare l’effetto ottico di una stanza più piccola deve essere sempre grande, andare  parzialmente sotto i mobili (che siano divano o letto), in questo modo lo spazio sembrerà più ampio.



(questa è la dimensione corretta del tappeto per questa camera)



un tappeto con colori delicati e un semplice disegno geometrico si abbina bene con diversi stili


I tappeti con disegni geometrici , soprattutto se bianco-neri, si abbinano perfettamente ad uno stile nordico, fanno risaltare l’arredo che è  caratterizzato da legno e colori chiari ed è lineare




i colorati: i tappeti colorati caratterizzano fortemente un locale e per questo vanno scelti con cura per non rischiare di appesantire troppo l’ambiente .


 Si abbinano o a colori neutri o a tinte altrettanto forti e magari complementari al colore del tappeto in modo da farlo risaltare (ma attenti è un abbinamento molto azzardato e potrebbe non funzionare)


Naturalmente poi ci sono i tappeti classici, che (come potete vedere) stanno molto bene anche abbinati ad un arredo moderno


Nessun commento:

Posta un commento