lunedì 23 novembre 2015

carta da parati e rivestimenti 3D


Ultimamente la carta da parati sta tornando di moda, niente a che fare con la carta da parati degli anni '50 a fiorellini, ora solitamente le carte da parati sono con stampe realistiche o grafiche.
Per quanto siano molto belle e scenografiche sono difficilissime da integrare in una stanza, a meno che non abbiate un bel ambiente ampio e nei toni del bianco, il quel caso vi potete sbizzarrire come preferite.
Vi allego qualche immagine come esempi di carte da parati

questi modelli di carta di rivestimenti hanno uno stile molto grafico e sono quindi più facilmente integrabili in un appartamento, basta solo non esagerare con troppi colori.
uno stile come questo invece è sicuramente molto scenografico, ma di difficile integrazione in un ambiente reale perchè da solo riempe una stanza...io stessa sono stata tentata di comprarne una simile per casa mia, ho rinunciato dopo aver fatto un render della mia camera  con la carta da parati applicata e mi sono resa conto che l'effetto finale era troppo soffocante.
questi esempi di carta da parati in bagno secondo me sono molto originali e raffinati, ma spero sia una carta da parati resistente all'acqua e specifica per l'ambiente (non sono riuscita a risalire al sito della foto per avere altre informazioni).
Per finire vi parlo dei rivestimenti a parete in 3D che si vedono sempre più spesso ultimanete (tipo questi)


Si trovano facilmente anche nella grande distribuzione a un costo basso (anche se quelli che ho visto io erano veramente di una qualità scadente, di una plastica leggerissima) si applicano facilmente e danno un bell'effetto materico alla parete, direi che l'unico trucco da seguire è non riempire tutto il locale, ma scegliere la parete a cui si vuole dare importanza e applicare il rivestimento solo su quella.


Nessun commento:

Posta un commento